GRANDE TRAVERSATA DELLA VALSESIA (GTV)

Partenza: Rifugio Sottile
Dislivello: d+ 1200 m.
Tempo: 8-10 h

Dall’ Ospizio Sottile (2480 m) si scende verso Peccia per un centinaio di metri, quindi si prende a sinistra e si incomincia a salire, si superano due tratti esposti, e attraverso pascoli sassosi si giunge al colle di Valdobbiola.

 

Da qui si divalla in valle d’Aosta fino al passo dell’Alpetto; questo tratto richiede molta attenzione per il terreno franoso e sdrucciolevole.

 

Si ritorna quindi sul versante valsesiano, si supera una placca di 15 m di lunghezza e con un lungo traverso si giunge al lago Nero del Rissuolo. Da questo punto si può scendere al lago Bianco e quindi al rifugio Carestia (2201 m), aperto in estate, dove si può pernottare oppure scendere a Peccia.

 

L’escursionista molto esperto può invece salire al passo dell’Artemisia (presenza di catena) e poi per canaloni alla Bocchetta del Forno. Da questa è possibile salire alla cima del Corno Bianco, quota 3.320 m, per poi ridiscendere al passo dell’Artemisia e al lago Nero oppure proseguire per cresta fino alla Bocchetta di Puio, scendere sul nevaio del Puio, attraversarlo fino al passo della Pioda, scendere ai laghi Tailly, infine risalire tra ghiaioni fino al colletto Tailly e quindi al bivacco Ravelli (2504 m.) dove pernottare.

Il tratto dal passo dell’Artemisia al colletto Tailly è da considerare un percorso alpinistico

  • Black Icon Instagram

P.Iva:11146830960 Cell: +39-3284754869 Simone  Mail: rifugiosottile@gmail.com  PEC:rifugiosottile@pec.it Sede: Riva Valdobbia (VC), Piemonte, Italia